Meraviglia al cioccolato

L’altro giorno, un amico mi ha scritto un’email stupenda…

un saluto che sempre arriva desiderato.

E’ bello sapersi amici, anche se non ci si vede da tempo. Oltre i saluti, le varie news… mi hai raccontato l’energia della tua musica… della voglia di far solo questo: suonare. Bello! Ti ho riletto più volte. Poi, forse con la stessa semplicità di sempre, incuriosito dalle mie scelte, terminavi la tua email così: e tu perché cucini sempre così tanto? Poi vegan e adesso raw… maddai! Non sai cosa ti perdi! Un sorriso ed un ciao a presto! Saluti a te, caro Ivan… oltre alla mia email che hai sicuramente già letto, rispondo anche qui, con l’amicizia che da sempre ci lega. Ho pensato tanto alle tue domande, a cui non ho dato risposta per email. Perché mi chiedi? Perché mi piace cucinare per far felici le persone, ecco perché! Credo ti succeda la stessa cosa suonando, vero? Io credo che questo non abbia prezzo, no? Come oggi… mentre di nascosto guardavo una coppia assaggiare questo dolce crudista e sorridersi. Stupendo! E’ stato il momento più bello di oggi, credimi! Perchè vegan poi? Perché mi piace cucinare senza  prodotti animali, non so darti altra risposta. Non chiedo discussioni ulteriori, ognuno ha la sua strada… questa e’ la mia, vegan, come quella di tanti altri d’altronde. Vivo così, e sono felice di poterlo fare condividendo la mia scelta, magari con la  pazza idea di poter esser d’esempio perché no…. banale vero? Si lo so, ognuno ha il suo debole. Il mio, difficile a credersi… è pensare un mondo senza sfruttamento… si d’accordo lasciamo stare per ora… assaggiamo un’altro dolce che è meglio!
Ciao amico mio… buon viaggio 🙂

Ingredienti:

  • per la base
  • 100 g cacao in polvere
  • 100 g di mandorle
  • 65 g sciroppo d’acero
  • 35 g burro di cocco
  • un pizzico di sale integrale

Per il ripieno:

  • 300 g di cacao in polvere
  • 300 g sciroppo d’acero
  • 130 g burro di cocco


Preparazione:

Prepareremo questa torta in due fasi: grazie ad un mixer potente, porto prima di tutto le mandorle a farina. Dopodiché unisco al frullatore gli altri ingredienti, quindi il cacao, il burro di cocco, lo sciroppo d’acero ed infine un pizzico di sale. Frullo bene, senza creare grumi ed infine stendo in una teglia da forno, magari una di quelle con fondo staccabile. Formo quindi il primo strato del mio dessert, che lascerò riposare in freezer in modo che si possa solidificare (tempo richiesto 1 ora).
Quindi mi dedico alla seconda fase: Allo stesso modo unisco gli ingredienti del ripieno, quindi in un recipiente da cucina unisco lo sciroppo d’acero con il burro di cocco ed infine, grazie ad un mixer, completo l’operazione, aggiungendo il cacao. Frullato il tutto e passata l’ora per il “primo” piano del nostro dolce, procedo a versare il piano successivo. Formata una base piatta, ripongo la teglia nuovamente in freezer per 3 ore, ottenendo infine un dolce di tutta invidia. Finita la fase “frezzer” , si conserva tranquillamente in frigo per giorni… sempre che riusciate a resistere 🙂 
Buona cucina !

PS il dolce proposto e’ impiattato con una crema di lamponi, ottenuta semplicemente mixando gli stessi senza l’aggiunta di altro. La granella e’ ottenuta da nocciole tritare nel macinacafè, ed infine il cioccolato di decorazione non e’ altro che cacao e burro di cocco utilizzato appunto per decorarne il piatto.

18 Comments
  1. Che bel post!
    Hai proprio ragione, il bello del cucinare sta nel rendere felici le persone e fare qualcosa per loro!
    Questo dolce è una bomba, lo assaggerei molto volentieri!

    1. Felice di condividerlo Francesca. Sorridere mentre si mangia penso aiuti a vedere il mondo diversamente! Io mi nutro anche con questa energia… 🙂
      Ciao a presto…

  2. Meravigliosamente meraviglioso, questo dolce fa venire l’acquolina in bocca solo a guardarlo!!!
    Anche per me cucinare significa rendere felici le persone per cui lo fai …
    Continua così, ciao
    Mariposa

    1. Ciao Mariposa, sono contento che il mio dolce ti faccia felice… e’ quello che speravo! Ora cucchiaino e via… rendiamoci felici sul serio 🙂 . Buona cucina a te! a presto!!!

  3. Ciao! Come sempre una ricetta golosa e di semplice preparazione, ma di grande impatto! Già solo a vederla fotografata questa fetta di dolce riscalda la mattina orrida di pioggia e grandine. Che dirti se non : continua così! Un bacione Federica

    1. Su su Federica, come dicevano in un gran film… non può piovere per sempre! Grazie per i complimenti… continuo continuo… ma prima mi mangio un’altra fetta di meraviglia 🙂
      Alla prossima ricetta….ciao!

  4. Condivido tutto!!! tutto e proprio tutto… sono felice di cucinare per gli altri, per me stessa, per la vita, sono felice di farlo senza sacrificio….. sono felice di vedere gustare i miei piatti e osservare il viso del commensale sorridere. Sarei felice di assaggiare questo dolce, sarei felice di gustarlo insieme 😉 Golosamente squisito…..

    1. Grazie Felicia, mi fanno piacere le tue parole. Al prossimo raduno spero di esserci e magari portarvi questa Meraviglia. Tu e tuo marito sarete i primi ad assaggiarla… promesso 🙂

    1. grazie per l’informazione “anonimo” ( dai firmati la prossima volta.. ) . Ero al corrente di questa informazione, non e’ la prima volta che accade aihme’ , e quindi non acquisto seitan da molti ma molti mesi. Tra l’altro sono uno di quelli che ama autoprodurre e quindi quando ho voglia, il seitan lo preparo in casa. Complimenti agli agenti doganali per il loro lavoro… non dev’essere facile indagare in questa baraonda di disonesti. non ho parole :/

  5. …meraviglia è di poter condividere la propria scelta…Margherita

    1. vero Margherita… grazie per esser passata a salutarmi lasciando un messaggio. Vivo in semplicita’ e mi piace… felice che piaccia anche a te 🙂

    1. Vuoi dire che sono grasso? ma non e’ vero!!! Scherzo… “grazie” per i complimenti Rosa ! Salutami tanto il tuo “piccioncino”, ci vediamo in California? Chissa’… 😛

  6. Buonissima torta!!!! Qual è il mixer potente di cui parli? Il Vitamix?
    A presto??!!

    1. un mixer che sappia frullare bene! Dove sono ora, ho la fortuna di utilizzare un Vitamix , si , ma credo che in Italia ci siano mixer di pari valore.
      Buon viaggio ragazzi!!! enjoy 😛

  7. Ciao!
    Ho appena scoperto il tuo blog e volevo farti i complimenti per le ricette e le bellissime presentazioni.
    Tornerò a curiosare…
    Questa torta sembra davvero invitante e golosa 🙂

    Franco

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *