Spaghetti al cavolo nero e curcuma

Ce famo du’ spaghi?

Così ho conosciuto anni fa Piero di ValleVegan, una persona a dir poco fantastica!

Semplice e ricco di vita tanto da emozionare un bambino nel sentirlo raccontare le sue esperienze. Casualmente e per fortuna, ci conoscemmo grazie un convegno salutista alcuni anni fa. Ricordo che m’invitarono a cucinare vegan per i partecipanti, mentre Piero faceva parte dell’organizzazione oltre che essere invitato a raccontare le sue esperienze. Beh da quelle stupende giornate, non abbiamo mai smesso di tenerci in contatto. Per chi ancora non lo conosce, oltre ad invitarvi ad andarli a trovare, vi riporto un video di National Geographic, dove insieme ad altri volontari, viene commentato il loro impegnativo lavoro di antibracconaggio. Non aggiungo altro, se non che presto lo avremo ospite al Bioveggy. Stupendo vero? Noi ne siamo entusiasti! “Grazie” a tutte le persone che come lui, si dedicano all’aiuto verso gli indifesi. Non voglio alimentare polemiche con questo mio post, tipo ci sono bambini che muoiono di fame o cose del genere. È vero, ci sono persone che soffrono e tanti altri che quotidianamente si offrono per aiutarli, questo c’è da dire e non altro! Guardiamo e aiutiamo al posto di polemizzare, questo è! Fermiamoci a pensare che anche noi, nel nostro piccolo quotidiano possiamo essere “volontari” per un mondo migliore… basta volerlo e non girarsi stupidamente dall’altra parte.

Ingredienti x 4 persone:

  • 350 g spaghetti integrali
  • 1 cipolla
  • 400 g di cavolo nero
  • 1 confezione di tofu affumicato
  • 1 rametto di rosmarino
  • olio evo
  • sale integrale
  • curcuma
  • pepe nero

Preparazione:

Prima di tutto lavo bene il cavolo nero ed asciugato, lo taglio a striscie più o meno uguali. In una pentola antiaderente verso dell’olio evo e quando caldo, imbiondisco una cipolla tagliata a julienne con il rametto di rosmarino. Aggiungo il cavolo e con un pizzico di sale, un cucchiaio generoso di curcuma, rimescolo e lascio cucinare coperto, a fuoco basso per circa 15 minuti. Metto sul fuoco una pentola capiente con acqua per la cottura degli spaghetti. Raggiunta la temperatura, immergo, prima di cucinare gli spaghetti, il panetto di tofu per 5 minuti. Scolato, lo schiaccio dentro una terrina con una forchetta insieme a 1/2 bicchiere di acqua calda. Metto gli spaghetti a cuocere. Aggiungo il tofu alla padella del cavolo nero e mischio il tutto in modo da accomunarne i profumi. Aggiusto eventualmente con un pizzico di sale e spengo la fiamma. Cotta la pasta e scolata al dente, la verso nella padella del sugo, riaccendo il fuoco per 5 minuti in modo da completarne i sapori quindi impiattato caldo e completo il menù con un bel bicchiere di barbera o acqua con una fetta di limone e spruzzata di zenzero per gli astemi.

6 Comments
  1. …è bello seguire le tue ricette anche per i tuoi racconti, Margherita

    1. Ciao Margherita, grazie per aver lasciato un tuo messaggio. Amo molto scrivere ricette e non solo, perchè immagino la vita come un libro, e questo piccolo spazio è il mio che vi dedico con tutto il cuore! A presto, grazie ancora 🙂

  2. Bellissimo piatto, il grande Chef all’opera!!! sei fantastico, un semplice piatto di spaghetti diventa speciale 🙂

    1. grazie Felicia ! Adoro il cavolo nero! Anche al forno è speciale o come cracker nell’essiccatore. da provare! Un caro abbraccio! A presto 🙂

  3. ciaooo Edoooo….
    penasa che stavo cercando una ricetta con il tofu affumicato…che ormai avevo comprato e non sapevo come farlo…e zac…mi sei venuto in mente…
    oltretutto il cavolo nero mi piace un sacchissimo!
    un besitos!
    eleonora 🙂

    1. Ciao Eleonora , bello leggerti qui, mucha gracias 🙂 . Sono contento che hai trovato la ricetta giusta per te. Buon appetito allora ! Un abbraccio di buona vita! Ciao a presto

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *